45 45s at 45: UNFINISHED SYMPATHY – MASSIVE ATTACK, 1991 (24/45)

La prima volta che mi innamorai dei Massive Attack fu con Safe from harm, una delle canzoni che ascoltai di più in quell’incredibile 1991. Unfinished sympathy, invece, all’inizio non la capii. Blue lines era un album molto più avanti del suo tempo, eppure già da subito con i crismi del classico fuori dal tempo. Ci misi un po’ ad afferrare l’enormità di questo capolavoro. Un meccanismo perfetto, che per funzionare deve attivare tutti gli elementi che lo compongono.

Unfinished sympathy fu mia solo quando quel tappeto di archi sovrannaturali riuscì ad insinuarmi dentro un soffio d’inquietudine; con quel vocalizzo campionato che ti fissa quel soffio tra i polmoni e lo stomaco; e con quella ritmica (sorprendente anche dopo migliaia di ascolti) che trasforma ogni volta l’inquietudine in un fervore di assoluta positività; allora puoi immergerti nel canto di Shara Nelson, e vedere con chiarezza che siamo soli al mondo ma viviamo per amare qualcuno; e così il pianoforte infonde una calma consapevolezza in tutti i cuori, in quelli solitari ed in quelli affollati.

Il legame con questa canzone è profondissimo ed indissolubile; si è consolidato durante quegli anni pieni di armonie incompiute e di libri appena aperti, di cui dovevo scoprire molto di più. I Massive Attack in seguito oltrepassarono i confini di quelle linee blu con Protection e con Mezzanine. Dopo, né loro né altri sono riusciti a spingersi ancora avanti; così che oggi il sospetto è diventato quasi una certezza: per la nostra musica, il 1991 fu sia l’apice che l’inizio del declino.

Annunci

2 thoughts on “45 45s at 45: UNFINISHED SYMPATHY – MASSIVE ATTACK, 1991 (24/45)

  1. Non avrei mai immaginato che i MA sarebbero entrati in questa tua classifica… Spettacolari. Ricordo finirono nella colonna sonora di una famosa traversata che fu segnata da Blue Lines e Tom Petty… Indovina quale si ascoltava di giorno in mezzo al mare?

    • Sulla scelta di musica in mezzo al mare la mia competenza e’ zero… Butto li’ una Into the great wide open del grande Tom… A questo punto svelaci la playlist di questo avventuroso abbinamento!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...