25 25 after 89: THE LIST

25x1989

  1. New York – Lou Reed
  2. Spike – Elvis Costello
  3. Oranges and lemons – XTC
  4. Each man kills the things he loves – Gavin Friday
  5. 3 feet high and rising – De La Soul
  6. Playing with fire – Spacemen 3
  7. Street fighting years – Simple Minds
  8. Mosquitos – Stan Ridgway
  9. Full moon fever – Tom Petty
  10. Disintegration – The Cure
  11. Doolittle – Pixies
  12. Workbook – Bob Mould
  13. Big Daddy – John Mellencamp
  14. The Stone Roses – The Stone Roses
  15. Blind man’s zoo – 10.000 Maniacs
  16. Maria McKee – Maria McKee
  17. Mind bomb – The The
  18. Paul’s Boutique – Beastie Boys
  19. Oh mercy – Bob Dylan
  20. Automatic – The Jesus and Mary Chain
  21. Freedom – Neil Young
  22. Primal Scream – Primal Scream
  23. Intolerance – Grant Hart
  24. Hats – The Blue Nile
  25. Let love rule – Lenny Kravitz

Two years in the making, and not very successful… Ma già è stato un successo portare a termine la missione. Se poi a qualcuno è piaciuta, o addirittura è servita a qualcosa, well the pleasure and the privilege is mine. Sicuramente è servita a me e penso continuerà ad essermi utile anche in futuro.

Ci sono anni che non ci lasciano mai, ed il 1989 è sicuramente uno di quelli. C’è stato molto 1989 anche nel 2015, come vedremo nel primo post del 2016.

Intanto, auguri di buon anno nuovo con una pop song dell’89, che però era dell’88. Ma che va ancora benissimo oggi. Should we talk about the government?

Annunci

2 thoughts on “25 25 after 89: THE LIST

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...