50 Discographies at 50 – NICK DRAKE (12/50)

Five Leaves Left (1969)
Bryter Layter (1970)
Pink Moon (1972)
Time Of No Reply (1986)
Made To Love Magic (2004)
Family Tree (2007)

Quello che Anselmo diceva sempre di Sea song di Robert Wyatt, la sua canzone preferita: “Non la ascolto mai, perché ho paura di sciuparla”. Più o meno lo stesso per me con Nick Drake. In 5 anni di blog non ho mai scritto nulla su di lui. Solo tre citazioni di sfuggita, parlando di tutt’altro. Ma adesso è arrivato il momento. Cosa posso scrivere di Nick Drake, a 50 anni?

Forse è l’unico di cui mi ricordo tutto. Tutte le volte che l’ho ascoltato. I posti dove ero. I vinili e i CD. I negozi dove li ho comprati. Le cassette duplicate. Le persone a cui l’ho fatto ascoltare. Le scalette della radio in cui l’ho inserito. Le radio che l’hanno trasmesso. Gli articoli sulle riviste. I libri su di lui. Le scene dei film con le sue canzoni. Gli artisti che si sono ispirati. Le cover. Le fotografie. L’unico filmato, che forse era lui…

Hanno ragione loro. La sorella di Nick Drake e la moglie di Battisti. Via tutto da internet, addirittura niente streaming. Solo dischi, solo conventional records. L’assenza è diventata la più evidente ed affascinante forma di grandezza. Avere sempre tutto a disposizione è come non avere niente. Avere una cosa solo dove sai tu, solo quando vuoi tu: dov’è il tuo tesoro, là sarà anche il tuo cuore.

Scoprire Nick Drake a metà degli anni 80 non solo era difficilissimo. Era un segno del destino. Una di quelle cose per cui perché a te e non a un altro? Una di quelle cose che diventano subito un dato di fatto. E di tutti i cambiamenti che ci hanno travolti negli ultimi 30 anni, la crescita della notorietà di Nick è qualcosa che non riesco a spiegarmi fino in fondo. Una cosa bellissima, perché tra qualche anno potrebbero scoprirlo anche le mie figlie senza bisogno che sia papà a proporglielo. O i figli di qualcun altro. Perché per trovare un tesoro non è per forza necessaria una mappa, ma bisogna trovarsi nei posti giusti al momento giusto.

Comunque, anche volendo, la musica di Nick Drake non si può sciupare. Il tempo me lo ha detto. Il tempo per ascoltare Nick Drake torna sempre. Open your eyes to another year.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...